Condizioni d'uso

§ 1 Applicabilità

(1) La emcra GmbH, Hohenzollerndamm 152, 14199 Berlino, Germania (di seguito “operatore”), offre alle organizzazioni (di seguito “utenti”) l’opportunità di valutare, indipendentemente dalla loro struttura giuridica, il grado di preparazione alle attività internazionali. Ciò avviene attraverso lo strumento di autovalutazione “upgrade2europe” (di seguito “strumento di autovalutazione”).

2) L’utilizzo di questo strumento di autovalutazione è possibile esclusivamente sulla base delle presenti condizioni d’uso. Eventuali deroghe sono valide solo se concordate per iscritto. I requisiti delle nostre parti contrattuali che contraddicono o si discostano da questo non sono contenuti nel contratto, anche se l’operatore non li contraddice espressamente. Le presenti condizioni di utilizzo sono valide solo per le aziende, le persone giuridiche di diritto pubblico e i fondi speciali di diritto pubblico ai sensi del § 310 del Codice Civile tedesco BGB (di seguito “organizzazioni”).


§ 2 Ricorrenza delle condizioni di utilizzo della piattaforma

(1) L’utilizzo dello strumento di autovalutazione richiede la previa stipula di un contratto di licenza della piattaforma (di seguito “contratto di licenza”). Affinché questo sia in vigore, l’utente deve accettare le condizioni di utilizzo cliccando attivamente sul simbolo di spunta.

(2) Il contratto di licenza è stipulato a tempo indeterminato. Le parti contraenti possono recedere dal contratto di licenza entro la fine del mese successivo mediante comunicazione scritta (è sufficiente l’e-mail) senza indicarne i motivi, a condizione che il set di dati sia riconducibile all’utente in questione. Ciò è possibile se l’utente ha salvato le proprie risposte alle domande e ha condiviso con il fornitore uno dei campi richiesti al momento del salvataggio (nome utente, indirizzo e-mail). Se il sondaggio non è stato salvato, il set di dati non può essere ricondotto a un utente preciso. In questo caso non sarà possibile rescindere il contratto.


§ 3 Lo strumento di autovalutazione

(1) Lo strumento di autovalutazione è gratuito.

(2) Lo strumento di autovalutazione è composto da diverse aree di contenuto in cui vengono affrontati diversi argomenti pertinenti all’europeizzazione di un’organizzazione. Per ognuno di questi argomenti vengono mostrate descrizioni di situazioni diverse. L’utente sceglie da queste descrizioni la situazione che meglio descrive l’organizzazione analizzata.

(3) Una volta completati tutti gli argomenti, l’utente riceve un risultato basato su una formula di punteggio. Questo risultato consiste in una valutazione delle risposte scelte e in raccomandazioni per azioni future. Si tratta di raccomandazioni standardizzate che dovrebbero servire all’utente come base per la discussione. L’utente stesso è responsabile dell’attuazione di queste raccomandazioni e delle eventuali reazioni ai valori di punteggio.

(4) I valori di punteggio e la classificazione del settore sono salvati in un database con pseudonimo. I dati vengono anche anonimizzati (ciò significa che non viene mostrato il nome di una persona e/o di un’organizzazione, se questo è il risultato dell’inserimento facoltativo di un indirizzo e-mail) e resi disponibili alla scienza per scopi di ricerca e all’operatore per scopi di analisi commerciale.

(5) I risultati della valutazione e le raccomandazioni di intervento possono essere visualizzati direttamente dopo aver risposto a tutte le domande dello strumento di autovalutazione e possono essere salvati in formato PDF. Si consiglia vivamente di stampare e archiviare i risultati della valutazione e le raccomandazioni di intervento.

(6) Se l’analisi è stata salvata, è possibile accedere ai risultati anche dopo aver chiuso la finestra del browser utilizzando il nome utente e la password inseriti. Non c’è limite al numero di volte in cui l’autovalutazione può essere ripetuta.


§ 4 Funzionamento e disponibilità dello strumento di autovalutazione

(1) Il gestore si riserva il diritto di interrompere la piattaforma in qualsiasi momento.

(2) Finché il gestore manterrà la piattaforma, è garantita una disponibilità dello strumento di autovalutazione pari al 98,5% nei giorni lavorativi tra le 8:00 e le 18:00. Inoltre, la manutenzione, gli aggiornamenti e le attività amministrative possono comportare la temporanea indisponibilità dello strumento di autovalutazione. Per quanto possibile, i ritardi saranno annunciati in anticipo sul sito web e saranno effettuati in orari in cui lo strumento di autovalutazione è statisticamente meno utilizzato.


§ 5 Diritti d’autore

(1) L’utente riceve un diritto temporaneo non esclusivo di utilizzare i componenti proprietari dello strumento di autovalutazione ai fini dell’autovalutazione. Tale diritto è valido solo per la durata del contratto. Il codice software dello strumento di autovalutazione è costituito anche da componenti open source che gli sviluppatori open source separati hanno messo a disposizione del pubblico per l’utilizzo gratuito. L’utente riceve dagli sviluppatori open source i diritti di utilizzo dei componenti open source sufficienti per poter fare un uso illimitato dello strumento di autovalutazione in linea con il presente contratto. È possibile trovare quali componenti open source sono stati utilizzati e ulteriori informazioni su questi componenti open source nell’impronta dell’operatore.

(2) Il diritto ai componenti proprietari di cui al § 5 comma 1 comprende solo l’utilizzo dello strumento di autovalutazione. 1 comprende solo l’uso dello strumento di autovalutazione in conformità alle regole predefinite dall’operatore e in particolare non comprende la riproduzione, la distribuzione, la pubblicazione generale o la modifica del software dello strumento upgrade2europe.

(3) Il testo dello strumento di autovalutazione, comprese le domande, le risposte, i risultati della valutazione e le raccomandazioni per l’azione, sono soggetti alla Licenza Creative Commons Attribuzione ShareAlike Versione 4.0, dalla Licenza Commons Attribuzione ShareAlike Versione 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/legalcode.it).

(4) Ulteriori informazioni sulle licenze sono contenute nell’imprinting.


§ 6 Obblighi del cliente

(1) Il cliente è tenuto a utilizzare i servizi dell’operatore in modo appropriato e a tenere conto dei principi riconosciuti di sicurezza dei dati. In particolare, il cliente è tenuto a

  • non utilizzare la piattaforma in modo improprio, ma utilizzarla esclusivamente in conformità alle leggi e ai regolamenti nazionali e internazionali applicabili. In particolare, il cliente è tenuto a non violare i diritti di terzi, ad esempio i diritti personali, i diritti d’autore, le leggi sui marchi, le leggi sui nomi e tutti i diritti di proprietà commerciale di terzi;
  • non utilizzare password o numeri di codice (PIN) che corrispondano, ad esempio, al proprio nome o alla propria data di nascita o a quello di una persona molto vicina, o che siano utilizzati per accedere ad altri servizi;
  • mantenere la segretezza delle password e dei numeri di codice (PIN) e cambiarli immediatamente o farli cambiare se si sospetta che terzi non autorizzati ne siano venuti a conoscenza.

(2) Non è consentito scaricare, memorizzare nella cache, rendere pubblicamente accessibili e/o utilizzare nella propria offerta parti qualitativamente o quantitativamente rilevanti di dati della piattaforma, sia che ciò avvenga con l’ausilio di software crawler o in altro modo. Scaricare, memorizzare nella cache, rendere accessibile al pubblico e/o inserire nella propria offerta parti qualitativamente o quantitativamente non sostanziali di dati equivale a scaricare, memorizzare nella cache, rendere accessibile al pubblico e/o inserire nella propria offerta parti qualitativamente o quantitativamente sostanziali di dati, nella misura in cui tali azioni sono contrarie alla normale valutazione dei dati o interferiscono in modo irragionevole con gli interessi autorizzati del gestore.

(3) Anche con la massima cura possibile, il gestore non può garantire l’accuratezza di tutte le informazioni disponibili. A causa di errori dovuti al trasferimento e/o all’inserimento manuale dei dati, come ad esempio la citazione di numeri e cifre, ecc. le informazioni messe a disposizione sulla piattaforma possono risultare errate. È pertanto responsabilità del cliente controllare e verificare le informazioni qui contenute.


§ 7 Blocco

(1) Se esistono indizi concreti che un utente abbia violato le norme di legge, i diritti di terzi o i propri obblighi (come indicato al punto 5 delle presenti condizioni d’uso), il gestore può limitare o vietare temporaneamente o permanentemente a tale utente l’utilizzo dello strumento di autovalutazione “upgrade2europe”, in particolare per tutelare gli altri utenti.

(2) Nella scelta dei mezzi, l’operatore terrà conto degli interessi autorizzati degli utenti interessati. Ciò si applica in particolare quando esistono indicazioni che l’utente non è colpevole della violazione.

(3) L’esclusione definitiva di un utente dalla piattaforma “upgrade2europe” richiede una violazione sostanziale degli obblighi significativi dell’utente ai sensi del punto (1). L’esclusione definitiva è in ogni caso giustificata se l’utente ha consentito a terzi non autorizzati di accedere al suo account o ha ripetutamente violato gli obblighi di cui al punto 6 delle presenti condizioni d’uso.


§ 8 Responsabilità, limitazioni

(1) Il gestore ha una responsabilità illimitata per i danni derivanti da lesioni colpose alla vita, al corpo o alla salute.

(2) Il gestore è responsabile per altri danni solo se questi sono dovuti a dolo o colpa grave dei suoi rappresentanti legali, dipendenti o agenti. La responsabilità per i danni è limitata ai danni prevedibili che si verificano tipicamente con questo tipo di contratti se l’operatore non è accusato di dolo. L’operatore è inoltre responsabile per negligenza lieve nell’ambito delle offerte a pagamento solo se vengono violati obblighi contrattuali essenziali (“obblighi principali”). Gli obblighi principali sono quelli che consentono innanzitutto la corretta esecuzione del contratto e sul cui rispetto l’utente può regolarmente fare affidamento. Nel caso in cui gli obblighi principali vengano trascurati, la responsabilità è limitata anche ai danni prevedibili che si verificano tipicamente in questo tipo di contratti.

(3) Nella misura in cui l’operatore è responsabile in caso di negligenza grave per vari danni in conformità con il numero 8, paragrafo 2, la responsabilità è limitata a 500,00 euro.

(4) Nella misura in cui l’operatore è responsabile in caso di negligenza lieve ai sensi del numero 8, paragrafo 2, la responsabilità in ciascun caso è limitata all’importo di 200,00 euro.

(5) Il gestore non è responsabile per i dati o le informazioni che l’utente o terzi scaricano dal portale o che sono in qualche modo resi disponibili sul portale. Il gestore non è responsabile della completezza, dell’esattezza o dell’attualità di tali dati e informazioni, né del fatto che siano esenti da diritti di terzi, né del fatto che l’utente o terzi agiscano legalmente quando scaricano dati dal portale. Il gestore non è inoltre responsabile di eventuali danni derivanti da un funzionamento difettoso del sistema.

(6) Il gestore non è responsabile di eventuali danni che potrebbero verificarsi all’utente nel caso in cui questi mettesse in pratica le raccomandazioni fornite dalla piattaforma.

(7) Le disposizioni di cui sopra non pregiudicano le norme di legge obbligatorie, come la legge sulla responsabilità del prodotto.


§ 9 Altre regole

(1) Il foro competente per tutte le controversie con il gestore derivanti dalle presenti condizioni di utilizzo è la sede del gestore. Il gestore è tuttavia autorizzato a rivolgersi ai tribunali competenti per la sede del cliente.

(2) Nel caso in cui una o più clausole di cui sopra siano inapplicabili o possano diventarlo nel corso del tempo, le altre clausole rimangono inalterate.

(3) Il presente contratto è soggetto alle leggi della Repubblica Federale di Germania, ad eccezione delle norme sul conflitto di leggi e della Convenzione delle Nazioni Unite sulle vendite (CISG).

(4) Il gestore si riserva il diritto di modificare le presenti condizioni di utilizzo in misura ragionevole per l’utente. La versione più recente delle condizioni di utilizzo ha autorità, a condizione che l’utente non contravvenga alle nuove condizioni di utilizzo entro quattro settimane da quando il gestore gli ha espressamente indicato gli effetti del suo silenzio.

(5) Il gestore può modificare o sospendere in qualsiasi momento parti o funzioni particolari della piattaforma “upgrade2europe”. In base a ciò, il gestore della piattaforma può limitare l’uso e l’accesso alle offerte della piattaforma in qualsiasi momento, nonché limitare la durata e l’estensione dell’uso.